Come aumentare il testosterone naturalmente 2017

aumentare il testosterone

Il testosterone è indispensabile nel corpo specie per gli uomini, in quanto in grado di fargli ottenere una voce profonda, una massa muscolare ben definita e garantire la villosità, rendendolo quindi ben diverso da una donna. Il testosterone è inoltre determinante per la produzione degli spermatozoi, fa aumentare la libido e favorisce le erezioni. Anche a livello sanguigno il testosterone serve a facilitare la produzione dei globuli rossi, mentre a riguardo del cervello aiuta il processo cognitivo. In questo articolo lo scopo principale è tuttavia quello di conoscere ciò che è necessario per ottimizzare la produzione naturale di testosterone, ovvero il principale ormone sessuale, responsabile della maggior parte delle caratteristiche maschili. Per iniziare diciamo che il corpo quando produce l’ipotalamo, invia nel cervello un enorme quantitativo di GnRH (gonadotropin releasing hormone), che poi viaggiando verso l’altra ghiandola del cervello chiamata pituitaria, stimola il rilascio di due ormoni detti rispettivamente stimolante (FSH) e luteinizzante (LH). In tal modo, si creano quindi le gonadotropine, che poi si fanno strada fino ai testicoli attraverso la spina dorsale, e una volta che raggiungono la loro destinazione, l’FSH stimola la produzione di sperma, mentre la LH stimola le cellule del testicolo a produrre testosterone, che poi termina il processo entrando nel sangue. Tutti i suddetti elementi che si sintetizzano tra loro in modo naturale, possono tuttavia essere influenzati anche con la corretta alimentazione, un adeguato stile di vita, e con l’aggiunta di integratori di testosterone specifici, tra cui il più comune ed efficace ha il nome botanico Tribulus terrestris. Si tratta per la precisione, di un estratto ricavato dal frutto della pianta conosciuta in gergo come tribolo. Tale estratto è ricco di principi attivi come i fitosteroli, i flavonoidi, gli alcaloidi, i glucosidi e le saponine. Da solo o con l’aggregazione di altre sostanze è definito oggi il migliore in assoluto per realizzare degli integratori in grado di far aumentare il testosterone, ed è per questo motivo che viene prescritto per il trattamento di problemi legati al sesso, tra cui la mancanza della libido. Nei passi successivi vediamo dunque nel dettaglio come fare per aumentare il testosterone, visto che si tratta di un elemento che come avremo modo di constatare, diventa davvero insostituibile nel corpo umano, e non certamente per dei fattori estetici, bensì per quelli molto più importanti e legati principalmente allo stato di salute generale di uomini e donne, il che significa godere da parte di questi ultimi una migliore qualità della vita sotto tutti gli aspetti.

Benefici del testosterone alto

Volendo stilare una piccola lista dei benefici apportati al corpo da livelli di testosterone ottimali, vale la pena evidenziarne alcuni molto importanti come ad esempio quello di avere maggiore capacità di costruire la massa magra, ottenere un buon tasso di lipolisi, il miglioramento dell’umore, la fiducia in se stessi, e motivazioni varie come ad esempio migliori erezioni e la libido al top, grazie ad un sostanziale aumento del desiderio sessuale. Tra l’altro far aumentare il testosterone consente di ottenere ossa più forti, il miglioramento della salute cardiovascolare, lo sviluppo muscolare e la crescita sul viso di barba e sulla testa di capelli. Questo articolo lo abbiamo iniziato parlando delle varie possibilità per aumentare il testosterone, è che abbiamo diviso in 4 grandi sezioni ovvero la formazione naturale, lo stile di vita, l’alimentazione e l’integrazione di testosterone intesa come supplemento esterno. Le quattro sezioni accorpano più argomenti che vanno dal sonno alla salute del testicolo, fino all’allenamento neuromuscolare e a tanto altro. Premesso ciò senza ulteriori aggiunte di parole, andiamo direttamente alla guida vera e propria su come aumentare il testosterone.

Aumentare il testosterone con il sonno

Se si sceglie di dormire quattro ore oppure otto, questa condizione può creare una differenza simile a quella tra notte e giorno in cui avviene la produzione naturale di testosterone. La restrizione del sonno (5 ore a notte) in un test di laboratorio, ha dimostrato che provoca la diminuzione dei livelli di testosterone in 24 ore su uomini sani e giovani di circa il 15%. In un altro studio invece gli uomini che dormivano per circa 4 ore, avevano una media di 200-300 ng / dL livelli di testosterone, mentre nei ragazzi che dormivano per circa 8 ore i livelli erano decisamente il doppio ovvero di circa 500-700 ng / dL. I ricercatori alla fine di ogni sessione di studio, hanno dedotto quindi che ogni ora in più di sonno apporta circa il 15% di testosterone nel corpo umano.

Ridurre i grassi per massimizzare la massa muscolare

Se l’obiettivo è quello di aumentare il testosterone, la percentuale di grasso corporeo dovrebbe essere relativamente bassa (8-14%), anche se ci sono alcune rare eccezioni dove più alta è la percentuale di grasso e minore è il testosterone. Così in retrospettiva, la persona più snella è più probabile che abbia maggior testosterone nel sangue. L’aumento della quantità di massa muscolare è quindi correlata positivamente con livelli di testosterone, per cui se si bruciano i grassi e si costruisce adeguatamente il muscolo, la salute ormonale e il livello di testosterone possono definirsi al top.

testosterone aumentare

Come agiscono i composti aggiuntivi

I composti che agiscono come interferenti endocrini nel corpo vengono utilizzati nelle moderne cure, e tra le migliaia di sostanze chimiche utilizzate, la maggior parte sono in grado di interrompere la produzione di ormoni e le loro funzioni nel corpo. Tra queste troviamo il Bisfenolo A (BPA) che nello specifico è un monomero, utilizzato massicciamente nelle materie plastiche e nelle resine epossidiche. Dal momento che il BPA ha un effetto di indurimento sulla plastica, si è pensato che può essere utilizzato efficacemente anche in molti altri settori, rendendolo una delle sostanze chimiche più prodotte in tutto il mondo. Gli ftalati che invece vengono comunemente utilizzati per rendere la plastica più flessibile, in medicina si usano anche come stabilizzanti e agenti emulsionanti. L’aumento dei ftalati sono stati fortemente correlati con una sostanziale diminuzione di testosterone negli uomini, nelle donne e nei bambini. Altri stabilizzatori UV come i benzofenoni (BP-1, BP-2, BP-3) sono invece ideali per migliorare la cura personale, e si utilizzano molto per la creazione di creme solari, e nel contempo grazie a studi approfonditi, si è scoperto che riescono a ridurre l’attività degli enzimi necessari nella produzione di testosterone.

Conoscere gli effetti collaterali dei farmaci

Le probabilità di dover aumentare il testosterone con dei farmaci sono alte, ma in molti casi la prescrizione può rivelarsi estremamente importante per il paziente; infatti, le aziende farmaceutiche per fare soldi introducono sul mercato pillole molto costose, senza in realtà concentrarsi sulla causa della malattia e assicurare la perfetta guarigione. Alcuni studi approfonditi sui farmaci hanno tuttavia accertato che gli effetti collaterali abbassano anche i livelli di testosterone, per cui conoscerli a fondo è importante per evitare di peggiorare la situazione se l’ormone del testosterone è già piuttosto basso. Tra i farmaci che generano questi effetti collaterali dal punto di vista del testosterone troviamo i corticosteroidi, gli antidolorifici a base di oppiacei, alcuni integratori di beta-carotene, i tranquillanti in genere, i farmaci che servono per la cura del diabete di tipo-2, alcuni per regolare la pressione sanguigna e quelli acidi. Anche i farmaci specifici per la perdita di capelli, come la finasteride e la dutasteride interferiscono con la sintesi del colesterolo, e quindi minimizzano l’aumento del testosterone. Alcuni farmaci anti-fungini, come ad esempio il ketoconazolo e molti antidepressivi, sono noti per causare un basso desiderio sessuale e un sostanziale abbassamento del livello di testosterone.

Curare la postura dei testicoli

Secondo studi recenti a riguardo del testosterone tenutesi presso l’Harvard University, il linguaggio del corpo così come i cambiamenti posturali possono avere un impatto sugli ormoni. Nella ricerca, gli scienziati hanno voluto sapere che cosa effettivamente succede agli ormoni come il testosterone, quando i soggetti fanno un insieme di azioni e movimenti come ad esempio restare molto in piedi, tenere le mani sui fianchi, e assumere altre posture inadatte. Questo appena spiegato seppur possa apparire banale non è affatto tale, in quanto non tutti sanno che circa il 95% del testosterone del corpo è prodotto all’interno delle cellule dei testicoli, per cui la circolazione corretta e quindi la suddetta postura ottimale, dovrebbe essere una delle principali priorità per tutti gli uomini che non intendono incorrere in un livello di testosterone basso. Per la corretta funzione testicolare e quindi per produrre testosterone, è ideale l’effettivo bisogno di cura rispetto al resto del corpo, per cui conviene lasciarli liberi e non costantemente sotto pressione (magari con slip stretti), oppure è opportuno dormire nudo, o ancora è necessario lavarli con docce fredde. Questi sono tutti atteggiamenti che possono contribuire ad avere un impatto positivo, sull’aumento del testosterone nel corpo. Circa il 20% degli uomini può inoltre anche sviluppare una condizione chiamata “varicocele”, che è una trombosi o “blocco” di alcune delle vene che portano alle gonadi. Dal momento che le varicocele inibiscono il normale flusso di sangue alle cellule dei testicoli e di conseguenza anche il trasporto di LH, ciò fa sì che il corpo produce quantità inadeguate di testosterone. Questa condizione è stata infatti notata in molti studi, e gli uomini con varicocele, hanno effettivamente dimostrato di avere dei livelli di testosterone significativamente inferiori, e che dopo la rimozione (chirurgicamente), i livelli di testosterone sono invece aumentati. In merito a ciò e per concludere il paragrafo relativo alla corretta cura e postura dei testicoli, è importante sottolineare che una sorta di massaggio potrebbe favorire la produzione di testosterone, anche se è doveroso precisare che non ci sono riscontri evidenti su questa affermazione.

Ridurre fumo e alcool

Alla domanda come fa il fumo ad influenzare i livelli di testosterone, la risposta è semplice ed esaustiva; infatti, è importante sapere che guardando le prove scientifiche si è visto che dietro il tabacco, c’è qualcosa che fa aumentare il testosterone. Questo effetto è probabilmente causato dalla nicotina, che agisce come inibitore sull’enzima aromatasi, anche se fumare di per sé non è una cosa troppo sana da fare e preferibilmente è da evitare, visti i danni irreversibili che provoca nell’apparato cardiocircolatorio.

Metodi naturali per aumentare il testosterone

Sono tantissimi i fattori che stabiliscono il limite massimo di sviluppo della muscolatura umana e quindi del testosterone. L’intensità degli allenamenti, l’uso di alcuni integratori, il riposo notturno, ma anche l’alimentazione sono infatti, soltanto alcune delle condizioni ideali che contribuiscono a fissare la soglia massima di sviluppo muscolare, e di conseguenza i suddetti livelli naturali di testosterone.
L’alimentazione ideale
L’alimentazione specie se corretta è uno dei migliori modi per aumentare il testosterone, e le sostanze ideali per farlo accrescere sono soprattutto quelle contenute nei cibi particolarmente ricchi di zinco, vari tipi di vitamine come ad esempio quelle di tipo A, B6, C, D, E, e alcuni acidi grassi essenziali tipo gli Omega-3, presenti soprattutto nel pesce azzurro. Gli alimenti con un eccellente apporto di zinco si rivelano in questo caso particolarmente utili per trasformare gli estrogeni in testosterone, evitando quindi il procedimento inverso (la trasformazione del testosterone in estrogeni). I cibi molto ricchi di zinco sono le ostriche, lo yogurt, il formaggio, i fagioli, il manzo, le carni bianche come ad esempio quella di tacchino, i semi di zucca e seppur in quantità minima, anche le germe di grano, le lenticchie e i semi di girasole. Si consiglia tuttavia di non eccedere con la carne poiché è piuttosto infiammatoria e troppo ricca di proteine, e che quindi può far diminuire i livelli di testosterone.

Le vitamine migliori

La vitamina A, ovvero il suo precursore noto come beta-carotene, aiuta invece ad aumentare il testosterone, favorendo nel contempo la diminuzione di estrogeni. Tra gli alimenti che sono ricchi di carotenoidi troviamo in primis le carote, seguite poi dalle patate dolci, dai pomodori, dalle zucche, dal mango, dall’olio di fegato di merluzzo (ricco di omega 3), le verdure a foglia verde, i peperoni di ogni tipo, e i broccoli. Come la vitamina A anche quella di tipo B6 è indispensabile per regolare e favorire la produzione del testosterone. Questa vitamina, la si può trovare in tantissimi prodotti sia di natura animale che vegetale. Di solito, nei primi si nota una maggior presenza di piridossamina, mentre nei secondi c’è più piridossina. La vitamina C invece svolge un ruolo specifico nella produzione di testosterone; infatti, contribuisce a mantenere stabile l’equilibrio naturale degli ormoni presenti nel corpo umano. La vitamina C tra l’altro tende a migliorare le difese immunitarie, interagendo efficacemente sugli ormoni dello stress. Questi ultimi, come ad esempio il cortisolo, spesso entrano in contrasto la protezione del sistema immunitario, e quindi risultano dannosi anche ai fini della produzione di testosterone. Tra gli alimenti più ricchi di vitamina C vale la pena citare i kiwi, gli agrumi in genere, le ciliege, le fragole, i peperoni e i pomodori. Studi recenti che tra l’altro sono stati anche diffusi con la pubblicazione su riviste specializzate, hanno evidenziato che i livelli di testosterone basso negli uomini, sono legati principalmente a una carenza cronica di vitamina D. Un altro studio ha inoltre aggiunto che gli uomini in condizioni di sovrappeso, dopo essere stati sottoposti ad una dieta atta a stabilire un programma specifico di dimagrimento, e a cui gli è stata somministrata proprio la vitamina D per quasi un anno, hanno tutti mostrato dei significativi aumenti di testosterone. La vitamina D del resto non è difficile da incamerare nel corpo umano; infatti, ad esempio è sufficiente esporsi ai raggi solari per almeno un quarto d’ora al giorno. La vitamina D tuttavia si trova seppur minima, anche in molti alimenti di uso comune come ad esempio nei latticini, nel tuorlo d’uovo, nei pesci piuttosto grassi come il tonno e il salmone, e nelle verdure a foglia verde. Anche la vitamina E come del resto lo è quella di tipo C contiene importanti antiossidanti naturali fondamentali per combattere i radicali liberi, e quindi ideale per facilitare l’accrescimento muscolare, inibendo il cortisolo, e quindi far aumentare il testosterone. La vitamina E tra l’altro come scientificamente provato, serve anche per migliorare la fertilità dell’uomo, in quanto tende a favorire la produzione di spermatozoi e nel contempo a stimolare in modo naturale l’aumento di testosterone. La vitamina E è possibile ottenerla da diverse sostanze commestibili come ad esempio nei vegetali tipo i semi di arachidi, di mais e di girasole, nella frutta secca tra cui le noci, le nocciole e le mandorle, nei cereali, nei legumi negli asparagi, nelle verdure a foglia verde, e nei piselli. A questo punto per concludere la rapida carrellata sugli alimenti ideali per aumentare il testosterone, parliamo degli acidi essenziali ovvero degli Omega 3. Gli alimenti ricchi di Omega-3 ideali per far aumentare il testosterone sono la frutta con guscio, i diversi tipi di semi tra cui quelli di zucca, di girasole, di lino e di chia, e gli oli vegetali. Il maggior quantitativo di Omega 3 si trova tuttavia nei pesci grassi come ad esempio lo sgombro, le sardine, il tonno e il salmone, ma anche in verdure come broccoli e insalata a foglia verde. A margine di questo articolo dedicato ai vari metodi per far aumentare il testosterone, possiamo dunque asserire che una corretta informazione sull’argomento, opportune visite periodiche tipo analisi del sangue e altri test, con l’aggiunta di esercizi fisici appropriati ed una corretta alimentazione coadiuvata dagli integratori specifici per l’aumento di testosterone, aiutano tantissimi milioni di uomini e donne a massimizzare il risultato. Inoltre, possono risolvere tanti problemi che affliggono le persone, e che spesso specie nel rapporto di coppia diventano deleteri ai fini della serena convivenza.

 

Se sei un uomo, probabilmente avete chiesti come si potrebbe aumentare il testosterone naturalmente. In primo luogo, voglio solo mettere in chiaro che nel caso non lo sa, il testosterone è uno degli ormoni più importanti che determinano la virilità di un uomo. La sua funzione è quella di aumentare la forza muscolare e ossea, ridurre il grasso corporeo, aumentare il desiderio sessuale o la libido in generale, così come la resistenza di tutti i giorni. Oh, e mi ha fatto ricordare che aiuta anche a prevenire l’osteoporosi? Senza dubbio, avere un sacco di testosterone porta davvero molti benefici fisiologici e psicologici. Quindi, come si può vedere, una mancanza di testosterone nel corpo di un uomo sarebbe, non solo disastroso per lui, ma anche per il suo partner e le persone care nel suo complesso.

A peggiorare le cose, come l’età, la maggior parte di noi uomini cominciano a notare un graduale calo nel nostro livello di testosterone. Questo graduale declino è ancora più pronunciato per quei 40 anni di età in su. Tuttavia, la buona notizia è che non è un processo irreversibile. Ci sono modi per prevenire, fermare e / o invertire questo declino.

Ma bisogna ancora di esercitare una grande quantità di cautela quando alla ricerca di modi su come aumentare il testosterone naturalmente. La semplice ragione è che ci sono così tanti farmaci e le patch attualmente sul mercato, nessuno dei quali hanno dimostrato di essere efficace. Alcuni prodotti affermano che se applicato sulla pelle giornaliera, possono aumentare il livello di testosterone negli uomini. Vedi, questo è dove la gente ha bisogno di essere estremamente prudenti. Il buon senso dovrebbe suggerire che pasticciano con la natura si traduce spesso in conseguenze impreviste e spesso produce effetti negativi, prima o poi. Il fatto della questione è, gli scienziati devono ancora giungere ad una conclusione sulle conseguenze negative di questi testosterone migliorare pillole e cerotti. Allora perché non li lasciamo finire il loro lavoro prima, prima di poter fare il salto di fede che questi prodotti artificiali stanno promuovendo. Inoltre, ciò che è accaduto a modi naturali per aiutare ad aumentare il testosterone? Risolvere una condizione naturale deve essere sempre il primo viale prima di cercare metodi artificiali, in qualsiasi circostanza.

Suggerimenti su come aumentare il testosterone naturalmente

Ci sono diversi modi per aumentare il testosterone naturalmente. Ma se dovessero essere segmentato in due grandi categorie, sarebbero:

1) L’esercizio

2) Nutrizione.

Esercizi per contribuire ad aumentare il testosterone naturalmente

Alcuni sostengono che il sollevamento pesi molto pesanti è l’unico tipo di esercizio che può aiutare ad aumentare il testosterone naturalmente. Anche se sollevamento di carichi pesanti fa aumentare il livello di testosterone, per fortuna, non è l’unico esercizio che può aiutare a aumentare il tuo livello di testosterone naturalmente. Qualsiasi esercizio intenso che coinvolge la maggior parte dei gruppi muscolari contribuirà a guidare il vostro testosterone. Quando dico intenso, voglio dire “molto” intenso. Perché ricordate, nessun dolore, nessun guadagno. Ecco due esempi su come aumentare il testosterone attraverso l’esercizio:

Squat Press con manubri: utilizzare un peso manubrio e tuffo davvero basso moderata, quindi premere con le gambe. Tenere alternando le mani. Fate questo fino alla rottura, il che significa fino a quando non è più possibile farne un altro. Il presente comunicato esercizio tozzo impegna molti muscoli chiave della gamba. Basta fare in modo di mantenere la forma corretta, come Squat, proprio come qualsiasi altro esercizio di allenamento, può causare lesioni significativo nel corso del tempo se non eseguita nel modo giusto.

High Intensity Interval Training: Qualsiasi ad alta intensità di routine interval training che utilizza il peso del corpo, come attrezzature per l’allenamento di forza dovrebbe essere perfetto. La chiave qui è molto minimale pausa tra i tuoi set. Nella routine sul link qui sopra, per esempio, si passa attraverso cinque differenti di peso corporeo esercizio di routine di un minuto ciascuno, con solo il 10 seconda interruzione tra le serie. Una volta terminato il ciclo, riposare per 30 secondi e poi ripetere l’intera sessione per cinque volte totale. Questo dovrebbe durare circa mezz’ora. Poi si estendono per circa 3 a 5 minuto alla fine. Questo esercizio di routine, se eseguita ogni altro giorno, è un ottimo modo per contribuire ad aumentare il livello di testosterone naturalmente.

Il cibo che contribuire ad aumentare il testosterone naturalmente

Non è un segreto che il vostro livello di testosterone è notevolmente influenzata dalla vostra alimentazione. Ci sono un sacco di alimenti che si possono aggiungere al vostro arsenale di nutrizione, nella ricerca di spinta di testosterone. Alcuni esempi sono:

La carne rossa: non abbiate paura di entrare in contatto con i vostri istinti interiori di essere un carnivoro. Il fatto è che, aumentando l’assunzione di carne rossa aiuta ad aumentare il livello di produzione di testosterone, punto. Tuttavia, vorrei sottolineare che si vuole andare per l’ormone libero e carne rossa nutriti con erba. Questo è perché gli animali che sono alimentati in questo modo fornire alti livelli di acidi grassi omega-3. E so che alcuni potrebbero gridare La carne rossa è uguale grassi saturi! La verità è nostri corpi hanno bisogno di un certo livello di grassi saturi per produrre alcuni ormoni e condurre certe reazioni chimiche. Al fine di bilanciare l’effetto di troppi grassi saturi che proviene da proteine ​​animali, consumare verdure fibrose come il cavolo o cavolini di Bruxelles o broccoli.

Oyster o alimenti ricchi di zinco: ostriche sono state consumate per secoli come afrodisiaci naturali in molte parti del mondo. Il motivo è che sono molto ricchi di zinco, un minerale potente che contribuisce direttamente alla produzione di testosterone.

Noci e semi: noci sono ricchi di grassi Omega-3, che non sono grandi solo per promuovere il colesterolo buono, ma la maggior parte dei semi contengono anche alti livelli di zinco e vitamina E, che sono vincolati per aumentare il vostro livello di testosterone naturalmente.

Altri modi per contribuire ad aumentare il testosterone naturalmente

Avere rapporti sessuali frequenti: Secondo gli scienziati, il fatto di avere l’erezione provoca un significativo aumento del testosterone, che a sua volta innesca un aumento di energia, forza e vitalità generale. Fare sesso spesso è un modo sano per aumentare il vostro livello di testosterone. Per gli uomini, c’è ovviamente una discussione intorno a se un numero eccessivo di eiaculazioni frequenti è dannoso per voi. Indipendentemente dalla risposta, ogni uomo dovrebbe imparare il controllo dell’eiaculazione (studio esercizi di Kegel per esempio – sono un ottimo rimedio naturale per l’eiaculazione precoce). Non è solo un problema di salute; può anche salvare il vostro rapporto.

Evitare o smettere di fumare: La ricerca ha dimostrato che il fumo porta ad un calo del livello di testosterone, ma anche peggio, il restringimento della dimensione genitale (questo secondo la Boston University School of Medicine). Il motivo è il fumo non solo danneggia i vasi sanguigni nei polmoni, ma anche nel pene!

Stare lontano da stress negativo: se si arrabbia molto rapidamente o preoccuparsi troppo, o di avere un atteggiamento scontroso, la pressione sanguigna può aumentare nel corso del tempo. La pressione alta è correlato negativamente al basso livello di testosterone. Pertanto, tentare, per quanto possibile per mantenere un sorriso sul tuo viso in ogni momento. Non è piacevole solo ad altre persone; è anche molto utile per la vostra salute.

Conclusione

Quanto sopra sono suggerimenti su come aumentare il testosterone nel vostro corpo senza l’utilizzo di sostanze artificiali. Integrare l’alimentazione a base di zinco e ad alta intensità routine di allenamento di intervallo nella vostra vita quotidiana, oltre a mantenere la vostra vita sessuale onnipresente, riducendo al contempo il livello di stress sono tutti grandi suggerimenti che ti aiuteranno a prevenire, fermare e invertire la tendenza al calo del testosterone maschile.

Buona fortuna a vivere una grande vita e in buona salute!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *